Missione di Kongouanou

Villaggio di Kongouanou a 30 km da Kossou dentro la foresta
184182

Piaghe di Burulì

Nel villaggio di KONGOUANOU, facente parte della missione di YAMOUSSOUKRÒ, c’è un piccolo ospedale, gestito dalle Suore della Provvidenza, che accoglie e cura le persone che hanno contratto il morbo di Burulì.

Questa terribile malattia colpisce soprattutto i bambini e si manifesta con piaghe impressionanti che si allargano in continuazione, consumando la pelle e la carne sottostante. Sono piaghe dolorose che devono essere curate ogni giorno per mesi e a volte anni.

I bambini colpiti da questo morbo e che non hanno la possibilità di curarsi o che si curano con i metodi tradizionali basati sull’uso di foglie e di fumi prodotti con speciali erbe, non sopravvivono all’azione nefasta di questo morbo.

1 5 2 4 3

 L’Ulcera di Buruli è una malattia scoperta nel 1948 nel villaggio di Burulì in Uganda e provoca piaghe che, se non curate, causano la paralisi degli arti e, a lungo andare, portano alla morte. La malattia è provocata da un batterio che risulta essere un incrocia tra quello della lebbra e della Tubercolosi. Esso è molto resistente, ma con gli antibiotici e speciali interventi chirurgici può essere debellato. La cura tuttavia richiede molto tempo e tanta pazienza; l’ammalato deve restare in ospedale mesi, ed in alcuni casi anni, per raggiungere la guarigione completa.

Malattie endemiche
IMGP1624 IMGP1470 P4230127 IMGP1526 IMGP1573

In questo ospedale non si curano soltanto le piaghe di Burulì, ma si curano anche tutte le malattie endemiche che colpiscono queste popolazioni povere; in particolare tutte le malattie dovute alla malnutrizione.

Personale dipendente sostenuto dagli “Amici Padre Luigi”

OLYMPUS DIGITAL CAMERA